Realtà Virtuale, Virtoba x5

Recentemente ho acquistato il Virtoba X5, conosciuto anche come BoboVR Z4. I prodotti stand alone come Oculus Rift e HTC Vive, sono troppo costosi, ma se vogliamo comunque divertirci con la Realtà Virtuale, spendendo poco, questo prodotto è un buon compromesso. Si adatta al display del vostro cellulare e attraverso il jack potrete connettere anche l’audio.

Il prodotto al suo arrivo era ben imballato, ammortizzato con polistirolo personalizzato, più pellicola protettiva in plastica sia sul coperchio che sulle lenti esterne. 

Il campo visivo è di 120 gradi. In confronto all’Oculus e il Vive che sono 110 gradi, mentre il Gear VR è di soli 96. Ma sono davvero 120 gradi? non ho a mia disposizione strumenti per certificarlo quindi ci fidiamo della casa produttrice. Considerando che il campo visivo completo è di circa 180 gradi, qualsiasi dispositivo avrà un po ‘di nero sui lati lontani. Il display del mio One Plus è 5,5 pollici, e la visuale è ottima, l’ho testato anche con altri modelli senza particolari difficoltà La qualità dell’immagine è luminosa e molto nitida.

Le cinghie sono comode e facilmente regolabili, in alto c’è un elemento rotondo in plastica che aiuta a ridurre il peso percepito. L’imbottitura della gomma piuma intorno alle lenti si adatta anche a chi indossa gli occhiali, a mio avviso per un’esperienza completa sarebbe meglio indossare le lenti a contatto.

È possibile regolare sia la distanza tra cellulare e le lenti, sia la distanza interpupillare, la regolazione della distanza interpupillare è al centro superiore dell’auricolare mentre due manopole, una a sinistra e una a destra, regolano la distanza focale,

In genere  avendo un fronte completamente o parzialmente aperto o una copertura trasparente, si consente l’uso della realtà aumentata attraverso la fotocamera posteriore.

Sul fondo abbiamo il controllo del volume a sinistra, e il pulsante sulla destra, con l’etichetta “OK”, simula il touch.

PREZZO

Su AMAZON potete acquistalo a soli 19,99€

Codice per configurazione di google cardboard

 

 

Commenta per primo