I colpevoli della crisi economica e sociale

E’ triste pensare che li fuori ci possano essere molti ragazzi che ignorano questa crisi, ovvero ne sentono parlare, sanno che ciò stà creando molti disagi, ma ne ignorano l’impatto che questa potrebbe avere se arrivasse a toccare anche la loro economia personale.

C’è da dire che molte colpe le dobbiamo attribuire al governo che al posto di guidare saggiamente questo nostro amato paese ha pensato bene di assumere un fantomatico autista “di quelli come si usano oggi in nero e senza nemmeno la patente di guida” mentre loro dietro pensano ad amministrare i loro averi o fare delle leggi per tutelare le loro società…Molte colpe ce le hanno i datori di lavoro, che al posto di programmare saggiamente l’economia della propria azienda dando lavoro sicuro a gente onesta hanno pensato di prendere uno di quei fantomatici lavoratori ” di quelli come si usano oggi in nero e senza nemmeno permesso di soggiorno” mentre loro pensano a se è meglio prendersi l’x6 o mercedes dimenticando che invece dovrebbe al lavoratore molto di più, e qui cito la costituzione all’articolo 36 comma 1 della costituzione che stabilisce”.. il lavoratore deve essere retribuito proporzionatamente al lavoro svolto e sufficientemente per poter aver una “esistenza libera e dignitosa”, potrei continuare ma lascio a voi trarre delle conclusioni ciò che oggi può essere considerata un’esistenza libera e dignitosa…

Qualche colpa ce l’hanno i sindacati, che al posto di difendere quelli che sono i veri valori, i veri diritti dei lavoratori salvaguardando quello che è il diritto al lavoro hanno pensato di concentrare i loro sforzi per difendere i diritti di quel povero extracomunitario “di quelli che per scelta lavora in nero ma che poi si fa male e si accorge che non era coperto da nessuna assicurazione sanitaria” distraendosi da quelli che invece sono i veri problemi, ma diciamocelo forse anche qui la politica ha portato un pò della sua corruzione, sete di potere e attaccamento alle poltrone…

Un minimo di colpa ce l’hanno pure i lavoratori, che ancora oggi si fanno mettere sotto i piedi dai questi “padroni” che pretendono e che sembrano farci un favore alla fine del mese quando ci pagano lo stipendio mentre ancora non hanno capito che il favore glielo stiamo facendo noi a lavorare per loro, eh si perchè signori, non credete che solo perchè il padrone paga allora è lui che ci offre un posto, ma siamo noi che in base ai nostri studi, alle nostre capacità ci offriremo per fare un lavoro piuttosto che un altro e quindi è giusto che se noi impegnamo i nostri sforzi nell’attività di conseguenza ci spetti ricevere un giusto compenso, già perchè “La retribuzione non è mero corrispettivo dell’adempimento dell’attività, ma dell’impegno profuso personalmente nell’attività” …

E poi mica è finita qui, ci sono i giovani siano essi lavoratori e/o studenti, vi chiederete che cosa c’entrano, ebbene signori sono i giovani che stanno sperperando i propri soldi, il proprio tempo e le proprie capacità, non tutti per fortuna, ma sono in molti che vittime di falsi idoli di idee bizzarre di stili di vita che si vedono in tv vivono succubi delle mode e delle tendenze che devono uscire il mercoledì, venerdì, sabato e domenica, e vanno in discoteca o in qualche locale dove magari l’ingresso cosa 15euro e ci stanno 2-3 ore, dove magari una birra costa 5€ (al supermercato ne compri almeno 6) o un bicchiere di coca cola 4€ (ci compri quasi 3 litri) però lo fanno perchè altrimenti non si fanno vedere non si sentono nella società, eh si perchè la tv ci insegna che bisogna essere fighi, ben vestiti, e fare la bella vita al posto di farci capire meglio qual’è la realtà e cosa ci aspetta nel nostro futuro… poi ci sono gli studenti quelli che vanno all’università perchè gliela paga papà e magari a stento portano a casa un 18 perchè sono troppo impegnati a vivere la vita poststudio, a distrarsi dai libri, libri che nemmeno apprende perchè si prepara i bigliettini e cerca di fregare il sistema e così poi ti ritrovi gente che sulla carte è Dottore ma che a conti fatti non è capace nemmeno di fare 2+2 senza usare la calcolatrice, che se gli dici che Plutone non è più il nono pianeta del nostro sistema solare ma un KBO rischi che a primo impatto ti dice che plutone era il cane di topolino, che il nostro sistema solare funziona con il fotovoltaico e che il KBO è l’ultimo panino che fanno al Mc Donald’s…. ma il bello è che ridendo e scherzando un giorno questi “idioti” ce li ritroveremo in parlamento, al governo o in qualche pubblica amministrazione che magari starà ancora pensado se varare quella legge sui contributi per le famiglie che decideranno di investire sul sistema solare per risparmiare sui consumi della casa.

Beh signori la colpa è di tutti noi, anche tua!!, si di te che leggendo quanto ho scritto e non ti sei collocato in nessuna di queste categorie che ho citato, perchè il solo fatto di stare in silenzio ti rende colpevole tanto quanto chi ruba, sperpera e si approfitta delle cose o degli altri.

SVEGLIAAAAAAA!!!!!
ragazzi iniziate a ragionare con la vostra testa perchè la mezzanotte è vicina e il domani stà arrivando…

Commenta per primo

Rispondi