Grillo: eliminiamo i sindacati.

«Voglio uno Stato con le palle, eliminiamo i sindacati che sono una struttura vecchia come i partiti. Le aziende devono essere di chi lavora». È l’attacco ai sindacati sferrato da Beppe Grillo a Brindisi durante un comizio del Movimento 5 Stelle.

Se i sindacati devono essere inutili come stanno ampiamente dimostrando, allora sarebbe giusto eliminarli…. purtroppo l’idea di sindacato, quell’ideale una volta nobile e rivolto ai lavoratori ed al loro benessere, si é trasformato, col tempo, in una mera lotta di potere e di poltrone.

Il mio credo utopico é che: “Se il responsabile del personale di un’azienda riuscisse a immedesimarsi nelle problematiche dei propri lavoratori allora forse sarebbe anche capace di adottare delle politiche aziendali che avvantaggino anche i propri lavoratori, eliminando così la necessità di un intervento da parte di un’organizzazione esterna ovvero il sindacato.

Suggerirei a Grillo la creazione di una sezione del movimento 5 stelle che tuteli i lavoratori, iscritti e/o non iscritti ad alcun sindacato, dalle cattive politiche aziendali e da alcune pessime strategie sindacali.
Un team di persone preparate che lavorino esternamente alle realtà lavorative disinteressandosi cosi a forme di carriera o favoritismi interni aziendali.

1 Commento

  1. bravo giovanni, approvo in pieno il tuo pensiero, un’organizzazzione che difenda i diritti dei lavoratori VERAMENTE estranea ai partiti, anche perchè il diritto al lavoro deve essere uguale per tutti!

Rispondi